L'alégorie du bon gouvernement est fresque faisant partie d'une série peinte par d'Ambrogio Lorenzetti et placées sur les murs de la Sala dei Nove (la salle des Neuf) ou Sala della Pace (salle de la Paix) du Palazzo Pubblico de Sienne

Smaller Default Larger
lundi, 17 décembre 2018 12:30

Un «osservatore e testimone attento». L'opera di Remo Ceserani nel suo tempo

Nous avons le plaisir de vous annoncer la parution de l’ouvrage :

Un « osservatore e testimone attento ». L’opera di Remo Ceserani nel suo tempo

Sous la direction de Stefano Lazzarin et Pierluigi Pellini

Éditeur : Mucchi, Modène

Collection : « Lettere Persiane », n° 12

Date de parution : décembre 2018

ISBN : 978-88-7000-795-4

Description, table des matières, compte rendu, contenus supplémentaires sur le site : https://www.mucchieditore.it/index.php?option=com_virtuemart&view=productdetails&virtuemart_product_id=2665&virtuemart_category_id=87 

Exemple d’un chapitre sur le site : http://www.leparoleelecose.it/?p=34418

Remo Ceserani (1933-2016) era solito considerare se stesso, il suo ruolo istituzionale, la sua attività intellettuale e produzione scientifica con molto understatement. Per questo nei suoi libri si definisce a più riprese come un «osservatore e testimone attento, mai un protagonista». Ma la verità è che Ceserani è stato un protagonista, e di primissimo piano. Il volume Un «osservatore e testimone attento». L’opera di Remo Ceserani nel suo tempo indaga sui vari aspetti della sua poliedrica attività e sull’importanza critico-teorica (e storica) dei suoi libri. Gli autori non hanno voluto fare opera di scavo e recupero memoriale, ma di analisi intellettuale: stilare un bilancio della figura e dell’attività di uno dei più significativi intellettuali italiani della nostra epoca, e uno dei pochissimi la cui dimensione superasse largamente le frontiere nazionali. E soprattutto, verificare la tenuta delle proposte critiche, teoriche, più largamente intellettuali di Ceserani: sulla storia letteraria, sulla critica tematica, sui legami fra letteratura e tecnologia, sull’epoca postmoderna e la ‘modernità liquida’, sulle convergenze fra la letteratura e le altre discipline. Per questo motivo il libro, mentre redige il consuntivo di una figura cruciale nel panorama intellettuale italiano ed europeo dell’ultimo mezzo secolo, appare interamente proiettato verso il presente e il futuro: verso la cultura, la società e il mondo stesso in cui viviamo oggi, e quelli che ci aspettano domani.

Lu 252 fois Dernière modification le lundi, 17 décembre 2018 12:41