Imprimer cette page
mardi, 22 juin 2021 00:37

Zang Tumb Tumb

Filippo Tommaso Marinetti, Zang Tumb Tumb, Milano, Edizioni Futuriste di “Poesia”, 1914, edizione anastatica: 236 pagine + foto FTM + carta sincrona – opuscolo con scritti di Enrico Bittoto, Domenico Cammarota, Barbara Meazzi, Macerata, Biblohaus, giugno 2021.

Zang Tumb Tuuum è il primo volume di parole in libertà; l’antesignano di tutta la sterminata produzione parolibera, concreta, visuale e sperimentale delle avanguardie europee; è anche il primo esempio – concettuale e pratico – di “libro d’artista” del ’900, concepito per una diffusione non più elitaria, ma ben più larga, influente, e militante.

Zang Tumb Tuuum è dunque un libro icona: il primo “volume oggetto”, non tanto per l’aspetto esteriore, assai classico e ben diverso dalle successive litolatte o dall’imbullonato deperiano, quanto per l’abito tipografico interno studiato da Marinetti e realizzato da tipografo Cesare Cavanna.

La riproduzione anastatica di Zang Tumb Tuuum, realizzata da Simone Pasquali (Biblohaus), è stata resa possibile grazie al sostegno dell'Université Côte d’Azur nell'ambito del progetto RAG – Relire les Avant-gardes

Per maggiori informazioni: Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser. ; https://www.biblohaus.it/libro/filippo-tommaso-marinetti-zang-tumb-tumb-adrianopoli-ottobre-1912/

 

Lu 250 fois